Cucina Tips - Logo
Cucina Siciliana

La frittata siciliana di carciofi

La frittata viene preparata in modo molto simile all'omelette, con l'unica differenza che invece di esser ripiegata su se stessa viene servita come una torta. Quella di carciofi ne costituisce una variante davvero delicata e saporita.

Stampa la ricetta

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

La frittata siciliana di carciofi

Preparate i carciofi nel seguente modo: munitevi di una ciotola e riempitela con dell'acqua e del succo di limone. Piegate le foglie del carciofo una dopo l'altra verso l'esterno e strappatele dal fiore fino alla parte morbida.

Proseguite finché non avrete raggiunto la parte più tenera, il cuore del carciofo; meglio toglierne troppe che troppo poche. Una volta raggiunto il cuore del carciofo eliminate la punta lasciando soltanto la parte più tenera. Immergete perciò i carciofi mondati nella ciotola con acqua e limone per evitare che si ossidino.

Tagliate i cuori dei carciofi a fette sottili, rosolateli in olio d'oliva e conditeli con sale e pepe. Tritate finemente la cipolla, aggiungetela ai carciofi e lasciatela dorare, prima che questa diventi scura, versate le uova sbattute e speziate nuovamente. Lasciate cuocere a fuoco medio finché le uova non saranno rapprese, rigirate perciò la frittata e lasciate cuocere l'altro lato.

Servire tagliata a fette proprio come una torta. Potete abbinare la frittata ad un'insalata verde marinata al limone e un robusto vino rosso siciliano come il Nero d'Avola.

Cucina siciliana per le vostre vacanze